Save

AMICI ET LE PRINCIPE DE DUPLICATION D'IMAGE: LE MICROMETRE D'AMICI

In: Nuncius
Author:
DANIELLE FAUQUE Centre Alexandre Koyré, Paris

Search for other papers by DANIELLE FAUQUE in
Current site
Google Scholar
PubMed
Close
Download Citation Get Permissions

Access options

Get access to the full article by using one of the access options below.

Institutional Login

Log in with Open Athens, Shibboleth, or your institutional credentials

Login via Institution

Purchase

Buy instant access (PDF download and unlimited online access):

$40.00

Abstract

<title> RIASSUNTO </title>Amici applicò il principio della duplicazione dell'immagine ad alcuni strumenti astronomici. Tra le numerose invenzioni, in particolare egli costruì un nuovo micrometro basato sul principio della duplicazione dell'immagine fornita da un telescopio.Egli conosceva l'invenzione del micrometro obiettivo di Dollond, del micrometro prismatico di Rochon e del micrometro oculare di Ramsden, ma il suo presentava alcune differenze che egli definì in numerose pubblicazioni.Il micrometro di Amici può venire applicato ad un telescopio a rifrazione con una lunghezza focale molto grande, e veniva utilizzato per misurare la distanza tra stelle doppie. Perciò il vetro, che proveniva dalle manifatture di Fraunhofer, doveva essere di ottima qualità.Sarebbe interessante ricollocare il micrometro di Amici tra quelli simili del suo periodo. In questo modo potremmo precisare le cause e le consequenze dello spirito con cui la ricerca attiva per perfezionare gli strumenti costituiva una emulazione intellettuale e favoriva lo sviluppo di un positivismo relativo.

Content Metrics

All Time Past Year Past 30 Days
Abstract Views 117 13 5
Full Text Views 44 2 1
PDF Views & Downloads 8 4 3