Save

BACONIANISM IN THE SEVENTEENTH-CENTURY NETHERLANDS: A PRELIMINARY SURVEY*

In: Nuncius
Author:
ALBERTO ELENA Universidad Autnoma, Madrid

Search for other papers by ALBERTO ELENA in
Current site
Google Scholar
PubMed
Close
Download Citation Get Permissions

Access options

Get access to the full article by using one of the access options below.

Institutional Login

Log in with Open Athens, Shibboleth, or your institutional credentials

Login via Institution

Purchase

Buy instant access (PDF download and unlimited online access):

$40.00

Abstract

title RIASSUNTO /title Molti studi sono stati dedicati al diffondersi del cartesianismo in Olanda nel Seicento, mentre ancora oscuro il ruolo della filosofia di Francis Bacon. E certo che l'influenza di Bacon sui circoli intellettuali (non solo accademici) in quel periodo fu forte. Da uno studio ravvicinato dell'attivit accademica si evince l'esistenza di una notevole familiarit con le idee di Bacon, che convivevano con l'egemonico ma eclettico cartesianismo. I casi di Constantijn e Christiaan Huygens sono paradigmatici e mostrano quanto Bacon fosse altamente stimato anche fuori dalle universit. D'altra parte l'esistenza di traduzioni olandesi seicentesche degli Essays e della New Atlantis testimonia un crescente e variegato pubblico per le concezioni baconiane nelle Province Unite. Tuttavia non semplice determinare quali furono i canali di trasmissione. Figure come William Boswell o Joseph Williamson contribuirono probabilmente alla diffusione della filosofia baconiana (il cosiddetto baconianismo volgare non meno del metodo e delle dottrine scientifiche) in Olanda, ma una prova certa manca ancora e la questione ben lontana dall'essere stata risolta. Nonostante questa lacuna, bisognerebbe riconoscere il ruolo significativo che le concezioni del Lord Cancelliere giocarono nello sviluppo della tradizione scientifica olandese del Seicento.

Content Metrics

All Time Past Year Past 30 Days
Abstract Views 262 26 1
Full Text Views 74 4 0
PDF Views & Downloads 30 8 0